Martedì XII Settimana del Tempo Ordinario

Genesi 13,2.5-18  Salmo 14  Matteo 7,6.12-14

Quante volte assale la tentazione di buttare all’aria tutto, di fregarsene degli impegni presi, di farsi i fatti propri, di fare soltanto ciò che pare e piace, di vendicarsi una volta per tutte di persone fastidiose. Che cosa trattiene da scelte così sconsiderate? Fuori dubbio la certezza che tali percorsi non sono buoni in radice. Cioè non rispecchiano la verità del nostro essere figli di Dio. È una questione di fondo non emotiva. È un’opzione che facciamo in base ai valori in cui crediamo, non un vago buonismo d’abitudine. Mi piace, in questo senso, quando Gesù dice: “Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione”. La porta dell’amore e della pace non è una strada larga ed in discesa. È una strada impegnativa, che interpella in maniera  massiccia l’intervento della libertà. Come sento vera questa cosa. Per fortuna il Signore mi ha donato la fede, altrimenti… Buona giornata. Don Luciano.